CALENDARIO - CantinaLorenzon

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CALENDARIO

I NOSTRI VINI > CALENDARIO






Condizioni valide per temperature comprese tra i 18-20 °C. Temperature dell’ambiente di conservazione troppo basse o troppo alte con condizioni climatiche anomale possono determinare anticipi o ritardi nel raggiungimento delle caratteristiche desiderate del vino.



 

Alcune regole da osservare per imbottigliare :


  • Le date indicate nel calendario indicano il periodo di luna calante.

  • Per ottenere vini frizzanti imbottigliare nel periodo da gennaio ad aprile, per vini tranquilli da giugno in poi; cambiamenti climatici sempre più frequenti possono determinare variazioni nelle consuete date di imbottigliamento: prestare attenzione specialmente agli anticipi della primavera anticipando anche il periodo dell’imbottigliamento per l’ottenimento di vini frizzanti.

  • Evitare di far subire al vino in genere sbalzi di temperatura od eccessi della stessa.

  • Tenere una distanza di circa 7 cm dall’imboccatura della bottiglia (da 0,75 litri) al livello del vino: questo spazio è necessario per far lavorare il vino, evitare che la bottiglia scoppi o che si tolga il tappo.

  • Consigliamo l’uso di tappi corona abbinati al tappino in plastica: altre tipologie (sughero o plastica), se non accuratamente scelti e controllati potrebbero causare variazioni nell’imbottigliamento.

  • Consigliamo l’uso di bottiglie consistenti per l’imbottigliamento di vini dolci o amabili quali:raboso, rosato raboso, moscato, verduzzo dorato.

  • Non lasciare mai damigiane scolme in quanto il vino in esse contenuto nel giro di un breve periodo potrebbe rovinarsi; restringerlo in breve tempo in recipienti più piccoli.

  • Sconsigliamo di lasciare per più di 7-10 gg il vino all’interno di taniche in plastica; in tal caso provvedere quanto prima a travasarlo in apposito recipiente di vetro.

  • Curare la pulizia delle damigiana e delle bottiglie, sia interna che esterna, lavandole appena svuotate dal vino e prima di riempirle nuovamente.


BUON LAVORO



 
Torna ai contenuti | Torna al menu